Per l’estate 2018 l’arredamento è in stile marinaro

La casa in estate si veste di tonalità fresche per richiamare una leggerezza proprio della bella stagioen: un arredamento incentrato sulla natura, su materiali naturali e una sorta di apertura interna al mondo esterno sono ideali per un comfort totale nella nostra casa in estate. Perché non ispirandosi proprio al mare, ai suoi colori, ai profumi e quindi adotanndo uno stile marinaro? Riposante e allegro, questo stile è ideale per le case con delle tendenze di design davvero frizzanti.  Sobrietà ed eleganza sono le parole d’ordine anche in questo stile prendendo come esempio le case mediterranee porteremo tutto il calore del luogo nelle nostre abitazioni.  Per farlo è essenziale non pensare ad una rivoluzione degli ambienti, quanto piuttosto ad un restyling raffinato, che attinga alla palette cromatica e ai complementi e all’oggettistica tipici dell’arredo marinaro, così da rendere anche reversibile la trasformazione.

I consigli su come arredare in stile marinaro

Optare per un colore bianco in città in stile marittimo, tonalità che veste le pareti e i mobili e i loro rivestimenti. Per la teleria optare per qualcosa di assolutamente naturale, in lino o in cotone e non colorata, solo qualche pezzo strategico come cuscini o runner posso essere in blu mare. Il blu è anche il colore principe dei complementi d’arredo, come i vasi e le cornici degli specchi. L’oggettistica è rigorosamente ispirata al tema marinaresco, perciò orologi e illuminazione da tavolo non potranno che essere presi in prestito dalla cambusa. Lo stile è quello industriale. I tappeti possono essere in bianco, blu, rigati in entrambi i colori o anche con piccoli accenni di rosso, tre tonalità che stanno benissimo insieme e che replicano le uniformi marinaresche. Sì ai modelli con le nappe, che richiamano un po’ le esche o le reti da pesca.

No Comments

L’installazione, la manutenzione e l’assistenza della caldaia

La caldaia, insieme all’intero impianto di riscaldamento di un’abitazione o di un edificio, rappresenta uno degli elementi più sensibili in assoluto. È attraverso di essa che gli ambienti (domestici e non) ricevono il calore necessario a garantire il benessere degli inquilini, ed è proprio per via di tale importanza che l’apparecchio deve poter funzionare sempre in maniera ottimale. Ma nel caso in cui si avesse bisogno di effettuare un intervento di manutenzione, a chi affidarsi?

La manutenzione della caldaia
Prima di entrare nel dettaglio, facciamo un po’ di chiarezza. La manutenzione della caldaia va effettuata con una certa regolarità, e non soltanto per motivi legati alla sicurezza degli inquilini domestici. Praticare una manutenzione con buona frequenza da un intervento all’altro significa garantire all’intero impianto un miglior rendimento generale, il che si traduce sia in una migliore funzionalità, sia in un costo minore certificato dalla bolletta. Il rendimento, infatti, è il valore che determina il valore reale della spesa di un impianto: miglior sarà il rendimento, minore sarà la spesa generale che si dovrà sostenere per il pagamento delle bollette. Ritornando invece sul piano della sicurezza, la caldaia va tenuta costantemente sotto controllo per evitare che l’accumulo di sostanze dannose per l’ambiente possa mettere in serio pericolo la salute delle persone all’interno dell’edificio asservito dall’impianto stesso.

La serietà e la professionalità di aziende consolidate
Dopo aver passato in rassegna alcune delucidazioni utili a chiarire la questione della sicurezza domestica, vediamo su chi fare affidamento in caso di necessità per quanto riguarda la manutenzione, il funzionamento e l’assistenza tecnica relativa ad una caldaia Vaillant. Una delle aziende più affidabili è senza dubbio Vaillant Service Plus (sito ufficiale Vaillantroma.it), attraverso la quale è possibile prenotare subito un intervento per porre fine a qualsiasi tipo di problema si sia verificato alla propria caldaia e all’impianto annesso. L’azienda, nota per essere un centro autorizzato per la manutenzione e l’assistenza delle caldaie appartenenti al marchio suddetto, non opera solamente in quel di Roma: il suo raggio d’azione si estende anche in provincia, in maniera tale da poter dare supporto tecnico ad un numero più alto di clienti bisognosi. Perché fare affidamento su tale impresa? Molto semplice. Attiva sin dal 1995, e dunque con due decenni di esperienza alle spalle, l’azienda si avvale di professionisti seri e tecnici preparati, in grado di porre rimedio a problematiche di qualsiasi tipo relative ai dispositivi in questione. Professionisti che, di fatto, devono essere capaci di far fronte a qualsiasi difficoltà.

I problemi tecnici e le possibili soluzioni
Trattandosi di un apparecchio sofisticato, la caldaia potrebbe presentare problemi di varia natura che possono portare alla diminuzione del rendimento, a malfunzionamenti o alla rottura dell’impianto. È proprio per questo motivo che gli interventi di manutenzione devono essere programmati con una certa frequenza, in modo da ridurre le possibilità che l’intero impianto possa subire ulteriori danni. I problemi tecnici potrebbero interessare un solo elemento della caldaia, così come l’intero apparecchio: starà ai tecnici qualificati stabilire l’entità del guasto ponendovi il giusto rimedio.

No Comments

Arredamento: le tendenze per l’estate 2018

Come ogni anno le tendenze dell’arredamento cambiano, anche in base alla stagione. Con l’arrivo di mesi come Primavera e Estate è necessario dare un tocco di freschezza alla casa per esaltarne al meglio ogni singolo spazio. Bisogna curare ogni dettaglio per creare un ambiente bello e piacevole da vivere: vediamo allora quali sono i trend in questo senso in termini di colore, materiali, finiture che vanno a comporre il “puzzle” per il perfetto arredamento di design del 21018.

Materiali e colori più in voga nel 2018

Un grande protagonista di questo 2018 è il velluto, tessuto di enorme pregio che verrà riproposto in vari modi. Su tende, cuscini, divani, poltrone: ogni elemento della vostra casa si sposa bene con un abbinamento in velluto, in grado di arricchire e aumentare il valore estetico degli interni.

Stile di arredamento

Nel 2018 torna in voga un design che strizza l’occhio al classico e che cerca di esaltare lo stile retrò senza cadere nel pacchiano. Per questo si intende ad esempio “ridare vita” all’utilizzo della carta da parati, in modo da rendere le pareti uno spazio da arricchire a piacimento. Per farlo bisogna osare un po’, cercando di tappezzare la casa con accessori colorati e floreali. Una buona idea in tal senso è quella di affidarsi  ad accessori e a finiture in grado di dare un tocco di personalità e originalità, sia alle pareti che alle altre zone della casa.

No Comments