Trucchi e suggerimenti di stile per arredare con porte e finestre in alluminio

Fredde al tatto, versatili e praticamente indistruttibili: stiamo parlando di porte e finestre in alluminio, protagoniste dell’interior design degli ultimi anni. Le qualità di questo materiale sono innumerevoli: si presta al riciclo, non necessita dell’aggiunta di strutture di rinforzo e resiste molto bene agli agenti atmosferici.

Quelle appena descritte sono prerogative irrinunciabili per la realizzazione di sistemi di facciata di alto livello. Tuttavia non mancano i vantaggi da un punto di vista estetico, ragion per cui i serramenti in alluminio vengono installati in molti tipi di edificio.

Funzionalità e impatto visivo gradevole, quindi, si uniscono per dare vita a prodotti ultra-resistenti e unici nel loro genere. Se volete scoprire come trasformare telai, ante e persiane in alluminio in complementi d’arredo, continuate a leggere.

Arredare con porte e finestre in alluminio, alcune considerazioni sullo stile

È opinione comune ritenere che l’accostamento perfetto con serramenti e infissi in alluminio sia con complementi dal design contemporaneo. Stile minimal, industriale, di ispirazione futurista, scandinavo rappresentano gli abbinamenti d’elezione, in quanto esaltano le linee pulite ed essenziali delle strutture metalliche.

Ma se, da una parte, un’affermazione del genere ha un suo fondamento, dall’altra si rivela incompleta. Finestre, porte e persiane in alluminio, infatti, si abbinano bene anche ad arredi di impostazione più classica, purché non abbiano troppi elementi decorativi o di stampo shabby chic.

In quest’ultimo caso, ben si presta l’integrazione del legno al materiale di partenza. L’alternativa è una verniciatura che ne riprenda il colore e le venature, nelle tonalità più adatte all’immobile. Per scegliere le nuances, potete aiutarvi con le scale cromatiche più utilizzate.

Consigli per rimodernare gli ambienti con telai e serramenti in alluminio

L’elevata resistenza meccanica di finestre, persiane e porte in alluminio rende tale materiale idoneo alla realizzazione di ampie vetrate, anche superiori a 2,5 m di lunghezza e di larghezza. Gli spessori esigui delle strutture, inoltre, permettono di fare entrare più luce, quindi di illuminare meglio gli interni.

Altro punto di forza è la buona capacità di isolamento, soprattutto quando la posa in opera vien fatta a regola d’arte. Tale caratteristica risulta ancora più spiccata in presenza di vetri di qualità e di infissi in alluminio a taglio termico.

Tenendo conto di quanto appena affermato, possiamo dire che tali strutture sono l’ideale per:

  • zona living

  • aree poco luminose o, al contrario, con tendenza a surriscaldarsi

  • stanze di metro-quadratura modesta (nei colori più chiari)

  • accostamenti con tendaggi leggeri e trasparenti

  • abbinamenti con plafoniere e lampadari geometrici.

La routine di lavaggio è semplice e veloce. Vi basteranno un panno umido e un detergente neutro per una pulizia impeccabile.

Infissi e serramenti in legno e alluminio, un felice connubio tra antico e moderno

La scelta di questo tipo di finestre e porte in alluminio è particolarmente indicata per le location più eleganti e raffinate. Il legno è presente nella facciata interna del serramento, mentre quella esterna rimane in metallo.

Dall’unione dei due materiali deriva un’alta resistenza al calore e alle deformazioni permanenti. Rispetto alle strutture non composite, inoltre, mostrano più versatilità negli abbinamenti.

In sostanza, gli infissi e i serramenti in legno e alluminio si prestano a ogni tipo di accostamento: con gli arredi moderni come con i mobili dall’aria vintage. Anche con qualche intarsio Liberty e dei pezzi di antiquariato qua e là, ma senza esagerazioni.

No Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.